Regionali come sondaggi elettorali

L’ultimo sondaggio elettorale per il tramite delle elezioni regionali si è concluso per il momento con un pareggio, ma l’andamento del voto merita di essere analizzato perché fornisce interessanti chiavi di lettura della situazione politica nel paese. Il primo e … Continua a leggere

GUERRAFONDAI !

Le elezioni europee si avvicinano e la leadership uscente della Commissione europea mette a punto il suo programma futuro, dettando i temi della campagna elettorale. L’accentuazione della linea bellicista di Ursula von der Leyen e del suo endurance, costituisce una … Continua a leggere

Lo stallo portoghese

Le elezioni portoghesi si sono concluse con un con un risultato di sostanziale parità tra il Partito Socialista (28,63) e l’Alleanza Democratica (28,66); il primo a 77 deputati il secondo 79, ma mancano al conteggio finale i risultati relativi ai … Continua a leggere

L’orgia elettorale

Il 2024 è un anno di scadenze elettorali; sembra che siano ben 64 i paesi che andranno alle urne, Stati liberali, sedicenti democratici, dittatoriali. Per ognuno di essi si racconta che è il trionfo della partecipazione democratica e delle scelte … Continua a leggere

SARDEGNA AL VOTO

Il 24 febbraio si vota in Sardegna e si fa un gran parlare di candidature, ma poco si sa e poco si dice dei problemi dell’isola e dei programmi che le diverse forze politiche propongono. Piuttosto che dividersi sulle inchieste … Continua a leggere

Olanda, vince la destra ma…

Il 22 novembre si è votato in Olanda per il rinnovo della Camera Bassa (Tweede Kamer): il PVV (Partito della Libertà, di estrema destra) vince le elezioni, conquistando 37 seggi. Al secondo posto il GroenLinks-PvdA con 25 seggi (il partito … Continua a leggere

Gran Bretagna: la feccia al potere

Un’accoppiata di politici abietti e miserabili calca la scena politica della Gran Bretagna e del mondo: Richi Sunak e Suella Braverman. In una fase delle relazioni tra i popoli, nella quale le migrazioni imposte da motivi bellici, climatici ed economici … Continua a leggere

UNA RONDINE…

Si potrebbe pensare che il vento stia cambiando: dalla Slovacchia all’Ucraina fino alla Spagna i partiti di destra che avevano governato fino ad oggi o fino all’altro ieri, sono stati battuti. Il 28 aprile in Spagna il PSOE, che era … Continua a leggere

Cosa c’è di nuovo

In Sardegna, puntuale, si è ripetuto lo schema ormai usuale, con piccole varianti locali: il centrodestra nella sua formazione classica ha vinto (51,9%), riprendendosi la Regione ed il M5S è miseramente crollato sotto il 10%. Solo l’incompetenza politica del suo … Continua a leggere

VOTO A PERDERE

Prima di tutto alcune considerazioni generali. Il sistema elettorale adottato con otto voti di fiducia nello scorcio della legislatura, pensato contro i 5stelle e per favorire un accordo postelettorale tra Renzi e Berlusconi, ha un impianto prevalentemente proporzionale, ma ormai … Continua a leggere

LA FESTA DEL GRILLO

Negli ambienti del “Giglio magico” gira la voce che l’indicazione del capo per la data delle prossime elezioni è quella del 13 maggio tanto che ne avrebbe fatto esplicita richiesta a Gentiloni e al Capo dello Stato. Molti si domandano … Continua a leggere