Mattanza ucraina

La mattanza ucraina, iniziata a piazza Maidan nel gennaio-febbraio del 2014, dopo aver attraversato diverse fasi, ancora oggi miete le sue vittime, semina il paese di morti. di sangue, di rovine, frutto di in una guerra fratricida della quale non … Continua a leggere

Macelleria ucraina ed effetti collaterali

Mentre la mattanza sui campi di battaglia della guerra d’Ucraina continua incessante, cancellando una generazione di ucraini e spopolando il paese, gli effetti collaterali del conflitto cominciano a prodursi nell’area di allargamento dell’Ue. Come pochi analisti filo-occidentali prevedevano, il prolungarsi … Continua a leggere

I popoli e la guerra

Tra i circa 60 conflitti attualmente in corso nel mondo due di essi catturano l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale e soprattutto di quella occidentale: quello ucraino è quello mediorientale. Tuttavia l’atteggiamento dell’opinione pubblica a riguardo è ben diverso: mentre sul primo … Continua a leggere

Putin e Zelensky per noi pari sono

Per Charles Michel, presidente del Consiglio europeo, bisogna preparare i cittadini dell’Unione europea alla guerra e perciò questo burocrate, criminale e irresponsabile, ha rispolverato il broccardo romano “Se vuoi la pace prepara la guerra”. Il primo passo in questa direzione … Continua a leggere

La crisi della “placca islamica”

Per cercare di capire quello che sta avvenendo nella striscia di Gaza, in Cisgiordania e Israele occorre collocare la cronaca degli eventi all’interno del disegno strategico globale teso alla ridefinizione degli equilibri geostrategici ed economici di un mondo a placche, … Continua a leggere

Appunti sul disordine mondiale

Il Parlamento europeo che verrà eletto dal 6 al 9 giugno designerà insieme ai capi di Stato e di Governo la nuova Commissione che governerà l’Unione europea. Il nuovo organismo dovrà guidare l’Unione per 5 anni difficili mentre venti di … Continua a leggere

Le due guerre

Tra le 60 guerre che attualmente sono in corso nel mondo due di esse assorbono la gran parte dei costi e delle risorse sia rispetto ai capitali necessari per finanziarle, sia rispetto al prodotto. ovvero ai morti e ai feriti, … Continua a leggere

Il questuante e il dittatore

A due anni dallo scoppio della guerra in Ucraina è necessario provare a fare il punto su quanto sta avvenendo anche perché con il passare del tempo le ragioni degli uni degli altri sembrano oscurarsi e tutto si confonde e … Continua a leggere

Assalto all’Africa

Tra squilli di trombe e rulli di tamburi e picchetti d’onore la premier ripercorre le strade del Duce e volge la propria attenzione all’Africa. Dice di farlo con uno spirito nuovo, quello del partigiano cattolico Enrico Mattei, il quale si … Continua a leggere

Russia: la tenuta del fronte interno

All’improvviso la stampa di regime e i grandi giornaloni sembrano essersi accorti che la guerra in Ucraina non va come avrebbe dovuto andare. Non solo l’offensiva ucraina è fallita, ma l’esercito russo tiene ed anzi in molte occasioni passa al … Continua a leggere

Il CROLLO DEL FRONTE INTERNO IN UCRAINA

Mentre il generale inverno congela il fronte e costringe i soldati a rintanarsi nelle trincee e nei bunker che costellano le linee di combattimento, entra in crisi il fronte interno ucraino, sotto il peso dell’ennesima chiamata alle armi e alla … Continua a leggere

Due considerazioni sull’Ucraina

La retorica bellicista Zelensky ci ha abituato ad ascoltare le sue continue richieste del diritto dell’Ucraina a conservare i suoi confini e a difenderli dalle pretese della Russia. Tuttavia, a ben guardare, formulando le sue richieste Zelensky specula sulla nostra … Continua a leggere

Guerra senza fine

Da oltre 1 anno e mezzo si combatte una ferocissima guerra ai confini della cosiddetta Unione Europea. Una guerra di cui non si sa nulla, se non quello che trapela da una propaganda serratissima. Le decine di corrispondenti sul posto … Continua a leggere

Il pantano africano

L’intenzione dichiarata del governo Meloni di agire in Africa come subagente della politica degli Stati Uniti e dell’Europa, di fatto candidatosi a succedere al ruolo a suo tempo svolto dalle ex potenze coloniali nel Continente, impone di prestare particolare attenzione … Continua a leggere